ADEVA ( BEAUTIFUL LOVE )

Da Wikipedia Adeva Nazionalità Stati Uniti Genere Garage Musica house Contemporary  R&B Periodo di attività 1988

nota come (Paterson, 1960), è una cantante statunitense.

Ha avuto successo nel genere house tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90.   Discografia :a

lbum in studio 1989 – Adeva!1991 – Love or Lust1997 – New DirectionSingoli

1988 – Respect1989 – Warning!1989 – I Thank You1990 – Treat Me Right1991 – Ring My Bell.

Vedasi inoltre il link

Collegamenti esterni

sempre su Wikipedia

 

 

 

La natura seconda secondo S. Ramazzotti

Dalla mia ultima vacanza ad Ibiza, scaricando l’ app del Cann bossa diIbiza

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

il mondo non è fatto di montagne e fiumi e grattacieli e piramidi e deserti, ma di storie e della gente che le racconta, e della luce che passa nei loro occhi mentre le raccontano, e delle espressioni dei loro volti, e se accettiamo che il mondo è fatto di questo, allora esso sarà sempre in grado di stupirci e sarà sempre inesplorato. s.ramazzotti

Grazie

View original post

La natura seconda secondo S. Ramazzotti

il mondo non è fatto di montagne e fiumi e grattacieli e piramidi e deserti, ma di storie e della gente che le racconta, e della luce che passa nei loro occhi mentre le raccontano, e delle espressioni dei loro volti, e se accettiamo che il mondo è fatto di questo, allora esso sarà sempre in grado di stupirci e sarà sempre inesplorato. s.ramazzotti

 

 

 

Grazie

” Frankesteian a Baghdad “di Ahmed Saadawi, vincitore della settima edizione del Premio Internazionale della narrativa araba

” Saadawi utilizza il realismo magico con ottimi risultati, mescolando la fantasia con la macabra realtà di Baghdad “.

La copertina
Frankestein a Baghdad di Ahmed Saadawi, nato a Baghdad nel 1973, giornalista e corrispondente freelance, romanziere, vincitore del ” International Prize for Arabic Fiction, noto come Arabic Booker.
Retro copertina
Il retro di ” Frankestei a Baghdad ” di Ahmed Saadawi

L’elemento fantastico aggiunge un tocco di allegria all’opera, mitigandone la crudezza.

Baghdad stessa emerge come un personaggio formidabile, la citta natale che Saadawi descrive come  ” un inferno in terra “.

The new york times

 

” Frankestein a Baghdad ” si è aggiudicato la settima edizione del Premio Internazionale della narrativa araba.Il riconoscimento va a un libro sulla vendetta, la crudeltà e la sete di giustizia in una città devastata dalle bombe e dalle violenze settarie “

Il sole 24 ore

” Il re ordinò di mettere il Santo in una ruota irta di spade affinchè le sue carni venissero dilaniate e il suo corpo fosse ridotto in brandelli sparsi, fino a che non avesse perso la vita, e che dopo lo gettassero fuori dalla città, ma il Signore ricompose il suo corpo all’istante e lo resuscitò, e lui tornò in città “.

Da: Quisa al-Azim fi l-shuhada Mar Gurghi al muzaffar, Storia di san Giorgio il Vittorioso magalomartire.

 

 

Amy Winehouse / Antonio Pinto | AMY Original Motion Picture Soundtrack

Giovanni fotografato da me a Kata beach, Phuket.
Giovanni fotografato da me a Kata beach, Phuket.

Farò un tuffetto per te, prima o poi a Kata beach, Giovanni.

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

site_1_resource_8328_d1643b364c604a3bfef3a5cdb77d894eSorgente: Amy Winehouse / Antonio Pinto | AMY Original Motion Picture Soundtrack

“…Mi sarebbe sempre piaciuto suonare con Miles Davis e Amy Winehouse come vocalist…”

Giovanni Iannuzzi, Furia, alias Janez, “Reazione”.

View original post

Sul male che genera male

Sul male che genera male: malum generat malum

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

il male genera male Le ragioni del bene e del male di Franceso Alberoni GARZANTI 1981

Il male genera male Il bene e il male Brigitte Labbè, Michel Puech APE Junior 2000

Il male genera male ” I temi estremi del bene e del male; la natura degli Dei ” MARCU TULLIUS CICERO in ” Opere politiche e filosofiche ”

Il male genera male ” Opere politiche e filosofiche ” Cicerone, libro terzo paragrafo XXXVI

View original post

La musica per William Shakespeare

A Cristina D. B.

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

Cristina D. B.

Amleto L’immagine dell’Amleto

” L’uomo che non ha musica in se’ stesso

che toccato non è dall’armonia

di dolci suoni, è buono al tradimento,

alla perfidia, al brigantaggio;

e oscuro come la notte dei suoi sensi il moto

e foschi come l’Erebro i suoi fini.

Non concedere fiducia a un tal uomo!

Alla musica solo presta l’orecchio!

« To be, or not to be, that is the question:
Whether ‘tis nobler in the mind to suffer
The slings and arrows of outrageous fortune,
Or to take arms against a sea of troubles,
And, by opposing, end them. »
(IT)« Essere o non essere, questo è il dilemma:
se sia più nobile nella mente soffrire
i colpi di fionda e i dardi dell’oltraggiosa fortuna
o prendere le armi contro un mare di affanni
e, contrastandoli, porre loro fine. »
(Amleto, atto III, scena 1)

View original post

La musica per William Shakespeare

Cristina D. B.

Amleto
L’immagine dell’Amleto

” L’uomo che non ha musica in se’ stesso

che toccato non è dall’armonia

di dolci suoni, è buono al tradimento,

alla perfidia, al brigantaggio;

e oscuro come la notte dei suoi sensi il moto

e foschi come l’Erebro i suoi fini.

Non concedere fiducia a un tal uomo!

Alla musica solo presta l’orecchio!

« To be, or not to be, that is the question:
Whether ‘tis nobler in the mind to suffer
The slings and arrows of outrageous fortune,
Or to take arms against a sea of troubles,
And, by opposing, end them. »
(IT)« Essere o non essere, questo è il dilemma:
se sia più nobile nella mente soffrire
i colpi di fionda e i dardi dell’oltraggiosa fortuna
o prendere le armi contro un mare di affanni
e, contrastandoli, porre loro fine. »
(Amleto, atto III, scena 1)

PREGHIERA A MARIA MATER VIATORUM

img010Santa Maria,

Madre tenera e forte,

Compagna di viaggio

sulle strade della vita,

Accellera le nostre cadenze di

Camminatori un po stanchi ,

rendici solleciti verso coloro

Che si trovano nel bisogno.

Siamo pellegrini come Te.

Prendici per mano e ,

Se ci vedi allo sbando,

Sul ciglio della strada,

Fermati , Samaritana dolcissima,

E rimettici in carreggiata.

Poi non lasciarci più,

restaci sempre accanto

Perché,  nel cammino della vita

scopriamo la gioia

Di essere accompagnati

dalla luce della fede.

Teatro della regina Cattolica stagione 2015/2016

img002

Prosa don Giovanni 5 NovembreProsa Fedra 30 Novembreprosa: Bianco su nero 6/11, Orchidee 1\3, La regina Dada 12\3, I duellanti 23\3musica Bach Sanssouci 22\01Danza Don Q. 18\02, Miticotango 5/3, Electricity 18\03.Comico Motel Forest 27/11, Tanti lati-latitanti 11\12, Perchè nonparli 16/01SNAPORAZ D’ESSAI Martedì di cinema: 3\11, 10,11, 17\11,24\11, 1\12, 12\01, 19\01, 26\01, 2\02, 16\02, 23\02\, 15/03 22/03Biglietti: Per prosa, danza, comico, musica dal 29\10 c\o biglietteria del teatro il giovedì e venerdì dalle 15,30 alle 19,30; Sabato dalle 10,00 alle 19,30; nei giorni di spettacolo dalle 15,30 alle 21,00. Vendita biglietti online sul sito www.vivaticket.it. Possibilità di abbonamenti per prosa, danza, comico, musica. Tariffe ridotte per i minori di anni 29 ed gli over60 enni. Conferma abbonamenti: dal 28/9 al 6/10  la vendita degli abbonamenti è riservata agli abbonati della stagione 2015/2016, con diritto alla prelazione nellla scelta del nuovo posto.

La pace e i conflitti religioso-terroristico

Esiste un confine tra il bene ed il male, almeno la rappresentazione ovverosia l’idea che una persona può, discutendone con altri o, riflettendo tra sè e sè, di tali contrastanti ” aspetti “,coiè che solo l’uso della forza fisica a seguito di vessazioni morali o istantanea, può, ma con diplomazia – a mio avviso non deve- essere superato. Gradirei il Vostro voto in questo sondaggio dove ho allestito sette risposte all’interno del sito che altro non sono se non sette banali scelte dopo lo shoccante attacco da parte dell’Isis che ha causato morte e dolore, perchè chi è giovane non superi mai ” quel “confine.

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

View original post

” C’è ancora tanto lavoro da fare “


Nella prefazione in allegato si legge, da parte di Massimiliano Tosarelli: ” Finchè leggiamo sul giornale di una discriminazione di carattere sessuale o razziale, finchè leggiamo di episodi di omofobia nelle scuole, finchè nei commenti su Facebook prendiamo atto di un crescente razzismo verso tutto ciò che è diverso vuol dire che la nostra società non è ancora civile. C’è ancora tanto lavoro da fare.

Today's Sciencey LOL

molto bello

Wander Woman Thea

Say it’s true!!

Funny science Emma Watson

Quantum physics is an established field of science that has revealed to us crucial insights into the behaviour of our physical environment and those that lie beyond the boundaries of our observable universe. As such, we can all look forward to the eventuality of banging Emma Watson. And if Hermoine Granger isn’t up your alley, or you don’t want her there, then you can always apply this probability to your favorite sexy celebrity.

That certainly is awesome.

View original post

La gioconda

bellissima opera ma da giovane non provavo interesse per la storia dell’arte, per la quale sono praticamente poco portato

𝓰𝓲𝓪𝓷𝓶𝓪𝓻𝓲𝓪𝓼𝓮𝓶𝓹𝓻𝓲𝓷𝓲

La gioconda La gioconda

La Gioconda, nota anche come Monna Lisa, è un dipinto a oliosu tavola di pioppo (77 cm×53 cm) di Leonardo da Vinci, databile al 15031506 circa, e conservata nel Museo del Louvre di Parigi. Opera emblematica ed enigmatica, si tratta sicuramente del ritratto più celebre del mondo[1], nonché di una delle opere d’arte più note in assoluto, oggetto di infiniti omaggi come anche di parodie e sberleffi.

Il sorriso impercettibile della Gioconda, col suo alone di mistero, ha ispirato tantissime pagine di critica, di letteratura, di opere di immaginazione, di studi anche psicoanalitici. Sfuggente, ironica e sensuale, la Monna Lisa è stata di volta in volta amata, idolatrata, ma anche derisa o aggredita[2]. Vera e propria icona della pittura, è vista ogni giorno da migliaia di persone, tanto che nella grande sala…

View original post 41 altre parole

La gioconda

La gioconda
La gioconda

La Gioconda, nota anche come Monna Lisa, è un dipinto a olio su tavola di pioppo (77 cm×53 cm) di Leonardo da Vinci, databile al 15031506 circa, e conservata nel Museo del Louvre di Parigi. Opera emblematica ed enigmatica, si tratta sicuramente del ritratto più celebre del mondo[1], nonché di una delle opere d’arte più note in assoluto, oggetto di infiniti omaggi come anche di parodie e sberleffi.

Il sorriso impercettibile della Gioconda, col suo alone di mistero, ha ispirato tantissime pagine di critica, di letteratura, di opere di immaginazione, di studi anche psicoanalitici. Sfuggente, ironica e sensuale, la Monna Lisa è stata di volta in volta amata, idolatrata, ma anche derisa o aggredita[2]. Vera e propria icona della pittura, è vista ogni giorno da migliaia di persone, tanto che nella grande sala in cui è esposta un cordone deve tenere a notevole distanza i visitatori: nella lunga storia del dipinto non sono mancati i tentativi di vandalismo, nonché un furto rocambolesco che in un certo senso ne ha alimentato la leggenda.

FONTE WIKIPEDIA

SELF PORTRAIT – Ebe (la Giovinezza) coppiera degli Dei

Gentili e tosti, brava Ebe, brava davvero. Jimmy.

Je m'appelle Lolita

“E si domanda perchè il suo cuore sospiri,
giurando in lacrime che non desidera niente accarezzandola,
e al suono della lira ne allieta il sonno come un angelo.
Tende la coppa d’oro a chi vede sorridere,
volendo il loro bene per cercare il suo.”

Alfred de Musset

Me as Ebe

Mi sono sempre immedesimata nella figura mitologica di Ebe,
questi versi per altro descrivono perfettamente una parte di me:
quella parte più intima e nascosta ma purtroppo così visibile.
La parte che tutti tendono a fraintendere come “debolezza”
quando a mio parere il mondo è delle persone “gentili”…
E per essere gentili, specialmente nei tempi in cui viviamo:
bisogna essere veramente tosti.

Buona notte!

View original post